Campania. Ciarambino (M5S): "Spari contro vetrine Poppella. Regione Campania mantenga impegni per la videosorveglianza"

“L’esplosione di colpi di pistola contro le vetrine della pasticceria Poppella al rione Sanità è un fatto gravissimo.

Troviamo ancora più grave che non si riesca a completare l’installazione delle telecamere della videosorveglianza in questo quartiere e in generale a Napoli e nella sua provincia. Dopo un anno e mezzo di immobilismo nonostante le tante promesse in campagna elettorale, appena pochi giorni fa De Luca ha annunciato una delibera relativa ad azioni nei settori della legalità e sicurezza, che prevedeva un finanziamento anche per la videosorveglianza. Davanti all'ennesimo gravissimo episodio abbiamo cercato di capire lo stato di attuazione di quella delibera, ed abbiamo dovuto constatare che si è trattato del solito annuncio del presidente, visto che quella delibera va modificata e quindi non risulta ancora approvata nè è stata ancora pubblicata sul Burc”. Lo dice polemicamente il capogruppo del Movimento 5 Stelle Valeria Ciarambino che aggiunge: “Tante chiacchiere mentre la gente rischia la vita per strada, qui non c'è da perdere neppure un giorno”. “Non è più tollerabile che in una città come Napoli su 210 telecamere ben 124 non siano in funzione - attacca - e le altre previste, per ritardi della politica e della burocrazia regionale, non vengono installate”. “Ci chiediamo la Regione Campania che fa? Il presidente De Luca, oltre alla sua perenne propaganda da campagna elettorale, perché non licenzia la delibera?”. “Come Movimento 5 Stelle terremo il fiato sul collo al presidente De Luca e alla Giunta - conclude Ciarambino - perché non è più possibile vivere con questo clima da coprifuoco, dove commercianti come Poppella che hanno fatto la storia della nostra città rischiano la vita”.


banner newsletter

#RESTITUIAMOPERLASANITA'

#RESTITUIAMOPERLASANITA'

17-10-2017 Hits:52