Campania. Saiello (M5S): "Vertenza Almaviva, la Regione inadeguata"

“Siamo alla vigilia di decisioni importanti per i lavoratori dell’azienda Almaviva. Tra domani e lunedì ci potrebbe essere una schiarita e una concreta possibilità di trovare soluzioni che salvaguardino i posti di lavoro e l'insediamento produttivo di Napoli”.

Lo dice il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Gennaro Saiello, che da tempo segue la vicenda dei lavoratori partenopei e insieme ai parlamentari del M5S ha più volte sollecitato con atti e interrogazioni il governo regionale e quello nazionale per una ricomposizione della crisi. “E’ stato convocato un decisivo tavolo tra le parti al Ministero del Lavoro, al Ministero dello Sviluppo Economico a cui parteciperà anche l’assessorato regionale al Lavoro - sottolinea Saiello - penso e credo che occorra dare una svolta e fornire risposte serie ai lavoratori napoletani”. “Rileviamo un assessorato regionale al Lavoro inadeguato - fa notare il consigliere - con ricette trite e ritrite di non precisati programmi di formazione per il personale finalizzati al nulla”. “Ci aspettavamo dall’assessore Palmeri azioni forti e coraggiose - continua - mentre invece sui tavoli ministeriali si portano pseudo soluzioni tampone che non risolvono per niente i problemi e non incidono sul futuro dei lavoratori”. “Assurdo anche il paradosso che mentre è in corso la difficile vertenza - evidenzia Saiello - l’azienda Almaviva continua ad aggiudicarsi importanti appalti con l’affidamento di commesse prestigiose”. “Un atteggiamento assurdo quello dell’azienda - denuncia il consigliere - una ritorsione strisciante ai danni dei dipendenti dello stabilimento partenopeo”. “Non si capisce per quale motivo i volumi di molte commesse, prima ad appannaggio del sito produttivo di Napoli, - aggiunge - sono state strategicamente dirottate presso le sedi di Milano e Palermo”. “Da tempo con iniziative istituzionali, mozione votata all’unanimità in Consiglio regionale, - prosegue - sollecitiamo la giunta De Luca a intraprendere iniziative forti anche presso lo stesso Ministero dello sviluppo economico a tutele dei posti di lavoro”. “Il Movimento 5 Stelle continuerà a vigilare ed essere presente con atti - conclude Saiello - ci auguriamo che la Regione Campania metta in campo azioni più concrete per difendere i lavoratori di Napoli e scongiurare la chiusura dell’azienda Almaviva”.


banner newsletter

Error: No articles to display