Ambiente. Viglione (M5S): "Multa Unione Europea per i rifiuti, schiaffo per De Luca-Bonavitacola"

“L'Unione Europea con il decreto ingiuntivo per 22 milioni di euro conseguente alla sentenza della Corte di Giustizia Europea che condanna la Regione Campania per reato ambientale conferma ciò che il Movimento 5 Stelle da mesi denuncia in Consiglio regionale, in Commissione Ambiente e attraverso atti depositati: in Campania con De Luca non è avvenuto nell'ambito della gestione dei rifiuti nessun cambio di passo”.

Lo dice il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Vincenzo Viglione, componente della Commssione Ambiente che aggiunge : “C'è scarsa efficacia del nuovo piano rifiuti firmato De Luca-Bonavitacola - sottolinea Viglione - c'è l'assenza totale di una prospettiva, troppa superficialità e confusione nell'affrontare i temi complessi che attengono la gestione dei rifiuti”. “Rilevo una grave superficialità nell'agire di questa giunta - sottolinea - a questo disastro bisogna aggiungere anche il tira e molla col Governo centrale”. “La sanzione per la Campania riguarda la gestione De Luca-Bonavitacola – fa notare Viglione – consiglierei di organizzare meno show e fiction sulle ecoballe a favore di telecamere e lavorare seriamente su questo problema”. “Non è possibile che i campani debbano continuare a pagare questo prezzo salato - conclude Viglione – l'accoppiata De Luca-Bonavitacola completi il ciclo integrato dei rifiuti se ne è capace”.


banner newsletter

Error: No articles to display