Lavoratori A.Di.S.U. Cirillo (M5S): "Caos e diritto allo studio a rischio. Richiesta audizione per lavoratori in somministrazione"

“Università in ginocchio e studenti allo sbando. Cosa sta accadendo in Campania? Eppure con la nuova legge targata De Luca sembrava che la nostra regione dovesse aspirare all’eccellenza.

Così non è. Borse di studio non erogate, confusione nell’assegnazione delle residenze per i fuori sede, il dramma dei lavoratori precari”. Lo dice il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Luigi Cirillo che ha incontrato i vertici dell’A.Di.S.U. ‘Orientale’. “Abbiamo constatato gravi criticità che mettono a serio rischio i servizi rivolti agli studenti - fa notare Cirillo - un vero e proprio caos che minaccia da vicino lo stesso diritto allo studio”. “Ciò che ci preoccupa adesso è la paralisi del personale delle A.Di.S.U. - aggiunge - c’è stato un irresponsabile comportamento da parte della giunta De Luca che ha spostato risorse dedicate al funzionamento degli enti, già privi di risorse adeguate, per dirottarle ad altro”. “Per questo motivo abbiamo richiesto un'audizione congiunta delle Commissioni III e VI del Consiglio regionale della Campania - aggiunge Cirillo - per ascoltare e raccogliere informazioni dai vertici e dai lavoratori in somministrazione dell’A.Di.S.U. l’Orientale”. “Questi lavoratori si sono visti interrotti i contratti in modo anticipato - evidenzia - rispetto alla scadenza fissata al 31 marzo 2018”. “Si tratta di 15 lavoratori in forza all’A.Di.S.U. l’Orientale attraverso la società Gi Group Spa - spiega Cirillo - accade che con l'istituzione dell'ADISUC1 sarebbero improvvisamente cessati gli effetti dei singoli contratti”. “I dipendenti che lavorano in somministrazione per conto dell'ateneo ‘l’Orientale’ – prosegue il consigliere - in ragione della risoluzione anticipata del contratto di appalto con la società Gi Group Spa, esercitata dall’A.Di.S.U rischiano di finire in mezzo ad una strada”. “Nonostante l'audizione, lo scorso 7 novembre, presso la VI Commissione Consiliare - aggiunge - non si è riusciti a dirimere la complessa questione”. “I lavoratori precari, allo stato sono ancora formalmente legati all' A.Di.S.U l’Orientale dai singoli contratti sottoscritti con la società Gi Group Spa - proseguono - insomma c'è l'esigenza di fare assoluta chiarezza su questa vicenda che allo stato vede 15 lavoratori in bilico”. “Per questo motivo e con senso di responsabilità abbiamo richiesto l'audizione congiunta della III e VI Commissione - conclude Cirillo - per esplorare le varie sfaccettature della vicenda nella sua interezza e capire se c’è una strada da percorrere per tutelare i lavoratori”.


banner newsletter

Error: No articles to display