Campania. Ciarambino (M5S): "De Luca sappia che non rinunceremo a battaglie per la legalità"

“I cittadini vogliono e pretendono istituzioni trasparenti e rappresentate da persone oneste, di specchiata moralità e degne. E non partiti che rinnegano il loro stesso codice etico. L'Italia e in particolare la Campania hanno urgente bisogno di una rivoluzione di 'normalità'”.

Lo dice la consigliera regionale del Movimento 5 Stella Valeria Ciarambino in relazione alle dichiarazioni del presidente De Luca su giustizia, legalità e pubblica amministrazione. “La nostra terra ha visto anni di ruberie e saccheggio delle risorse pubbliche, e i risultati drammatici sono sotto gli occhi di tutti - sottolinea - Qui oltre alla speranza manca il futuro per i nostri cittadini. Questa è la battaglia del Movimento 5 Stelle a tutti i livelli istituzionali”. “Le nostre critiche anche dure verso il presidente De Luca e alcuni esponenti della maggioranza e del centrodestra seguono questo principio - spiega Ciarambino - La magistratura deve fare il suo lavoro indipendente e equidistante di accertamento della verità, ma la politica non può delegare alla magistratura il compito esclusivo di fare pulizia: De Luca sappia che non rinunceremo a chiedere alla politica di darsi un'etica, altro che strumentalizzazioni”. “In Campania è in corso un'indagine che vede coinvolto un pezzo importante dell'attuale classe dirigente della Regione - sottolinea - fatti gravi che, oltre a disorientare, obbligano chi come il Movimento 5 Stelle è entrato nelle istituzioni per rinnovare, a pretendere chiarezza e trasparenza”. “Ben vengano i protocolli con l'Anac, i controlli di legalità - conclude Ciarambino - ma ciò che deve cambiare è il fare affaristico, la cultura della gestione della cosa pubblica come se fosse un fatto personale o di correnti, per piazzare gli amici e gli amici degli amici nei ruoli chiave”.


banner newsletter

#RESTITUIAMOPERLASANITA'

#RESTITUIAMOPERLASANITA'

17-10-2017 Hits:55