Campania. Muscarà (M5S): "Positivo insediamento Tavolo di confronto per mobilità ciclistica"

“Dopo i nostri pressanti inviti finalmente si è riunito in Consiglio regionale della Campania il Tavolo di confronto sulla mobilità ciclistica per stabilire una sorta di road map per il varo del Piano mobilità ciclistica regionale”.

Lo dice la consigliera regionale del Movimento 5 Stelle Maria Muscarà che l’anno scorso nel collegato alla stabilità regionale riuscì a far approvare una serie emendamenti denominati della mobilità 'umanizzata'. “Abbiamo registrato un clima positivo e la disponibilità della Giunta - sottolinea - di una volontà nell’avviare il miglioramento della mobilità definita dolce e sostenibile”. “Partiamo praticamente dall’anno zero - spiega la consigliera del M5S- manca una legge regionale sulla mobilità ciclistica in Campania e siamo in ritardo con l’attuazione di una serie di piani nazionali ed europei”. “La Campania non possiede un ufficio dedicato, inesistenti i punti noleggio nelle stazioni - evidenzia - come assenti sono i parcheggi sicuri e coperti, non c’è una rete ciclabile regionale e non esiste alcuna promozione dei territori sotto il profilo dei percorsi turistici in bicicletta”. “Ci sono però progetti che si possono realizzare subito - aggiunge - come da tempo segnalano i rappresentanti della Federazione italiana amici della bicicletta (Fiab) Campania”. “La Regione potrebbe invitare i Comuni con più di 30.000 abitanti ad ottemperare a ciò che dispone il nuovo codice della strada - suggerisce Muscarà - ossia il Piano Urbano del Traffico (Put) che prevede la realizzazione della mobilità integrata, Ztl e la Zona 30 (un'area della rete stradale urbana dove il limite di velocità è di 30 chilometri orari) strumenti che favoriscono pedoni e ciclisti con la riduzione dello spazio per la circolazione delle auto a favore di quello riservato alle piste ciclabili e ai percorsi pedonali, e la creazione di aree adibite a scopi sociali”. “Occorre dare risposte ai bisogni del popolo delle piedivelle - fa notare la consigliera - il Tavolo sulla mobilità ciclistica regionale può diventare il luogo di progettazione di una nuova mobilità integrata”. “A tal proposito nella nuova legge di stabilità - conclude Muscarà - abbiamo preparato un pacchetto di norme che puntano al miglioramento del trasporto pubblico, dell'ambiente con l’incremento del trasporto sostenibile integrato con la mobilità ciclistica”.


banner newsletter

Error: No articles to display