Categoria: Articoli home

“La maggioranza non ha una visione, una strategia, una politica chiara sulle aree protette e sugli Enti parco del territorio campano.

Oggi i rappresentati di tutte le associazioni, presidenti e commissari di Enti parco in audizione presso la Commissione Ambiente, dov’è in discussione la proposta di legge sulla riorganizzazione degli Enti parco, hanno manifestato la ferma opposizione e evidenziato tutte le criticità contenute nel nuovo testo di legge”. Lo dice la consigliera regionale del Movimento 5 Stelle Maria Muscarà che insieme al consigliere Vincenzo Viglione sono membri della stessa commissione. “Le aree protette, la biodiversità, le aree verdi - sottolinea Muscarà - dovrebbero essere strategiche per la Campania invece constatiamo una grande confusione e un’ipotesi folle all’interno della proposta di legge di creare tre grandi macroaree eterogenee”. “Non delineando una politica netta e non chiarendo confini e ambiti - aggiunge - mette a rischio di speculazione edilizia e lottizzazione selvaggia pezzi pregiati del nostro territorio”. “La proposta di legge a firma del consigliere Francesco Borrelli solo sulla ‘carta’ Davvero Verde - prosegue - è un vero e proprio attentato alla Campania. Occorre serietà e norme stringenti di salvaguardia, di difesa e dotazione di strumenti per i parchi e le aree protette”. “Il Movimento 5 Stelle contrasterà fermamente questo ennesimo colpo di mano ai danni dell’ambiente - conclude Muscarà - e in attesa della nuova legge quadro nazionale proprio sulle aree protette”.