Commissione d'inchiesta con proroga incorporata. Malerba (M5S): "Con De Luca in Regione Campania, la casta è più forte"

“La ricerca esterna del segretario generale del Consiglio regionale con un super stipendio, la vicenda dei 4 vigili urbani di Salerno distaccati come dirigenti e non come addetti presso la segreteria del presidente con relativi stipendi da dirigenti e indennità varie, i 13 consiglieri del presidente - solo sulla carta a titolo gratuito mentre invece nascondono 'costi occulti' ossia i rimborsi delle spese, senza dimenticare le auto blu - ci dicono che De Luca - non bada a risparmi - pur di costruirsi il solito sistema di potere di salernitana memoria. Intanto per zittire l'altra opposizione sottobanco si concede qualcosa come è il caso della proroga a scatola chiusa della Commissione d'inchiesta sulle partecipate. Con De Luca in Regione Campania, la casta è più forte”.

Lo dice Tommaso Malerba, capogruppo del Movimento 5 Stelle in Consiglio regionale della Campania, che proprio non dimentica la votazione in aula per accordare la famigerata proroga della Commissione. “Lo Statuto stabilisce che su richiesta di un quinto dei consiglieri può nascere una Commissione d'inchiesta - afferma - Ma non prevede la proroga. Allo stesso tempo, il Regolamento spiega che al termine dei lavori ci sia una relazione dei lavori della Commissione d'inchiesta, ma non ne prevede il prosieguo”. “Nulla di personale nei confronti dei colleghi che la presiedono - aggiunge Malerba - ma questa commissione appare come un doppione della Commissione speciale Trasparenza che svolge molti degli stessi compiti affrontati dalla Commissione d'inchiesta”. “Nell'ottica della spending review - sottolinea - dovremmo provvedere a contenere i costi, non a prorogare una nuova Commissione che comporta un ulteriore investimento”. “Queste risorse - conclude Malerba - potrebbero essere destinate, ad esempio, al fondo per le ludopatie invece di essere impegnate in una proroga della Commissione d'inchiesta sulle partecipate”.

Leggi anche http://bit.ly/2aKbUs8


banner newsletter

Error: No articles to display