Ciampi: “Metro leggera Aversa-Capua, la Regione ferma al palo”

“Da anni i residenti dei comuni di Aversa, Teverola, Santa Maria Capua Vetere e Capua attendono la realizzazione della linea metropolitana leggera bloccata nel 2010, poi finita nel dimenticatoio per oltre un decennio.

Parliamo di un’area abitata da circa 250 mila persone, che soffre di una bassa accessibilità al trasporto pubblico, sia su gomma che su ferro. Nel 2021 la giunta regionale della Campania aveva inserito il progetto della linea tranviaria tra le istanze che potevano ricevere i fondi dal Ministero dei Trasporti. Un investimento di circa 210 milioni di euro. I tempi previsti per la realizzazione erano stati calcolati in 5 anni ma a distanza di due anni non si ha traccia dei fondi individuati per la realizzazione dell’opera e non è stata convocata alcuna conferenza di servizi prevista nella fase preliminare”. A denunciarlo attraverso un’interrogazione a risposta scritta è il consigliere regionale del Movimento 5 stelle Vincenzo Ciampi, membro della commissione trasporti. “Ho chiesto alla Giunta regionale di conoscere lo stato di attuazione del progetto, quali provvedimenti intenda adottare per recuperare le opere già realizzate tra Teverola, Marcianise e Santa Maria Capua Vetere, tra le quali c'è un importante viadotto a Capo Spartimento, e se vi è ancora copertura finanziaria per la realizzazione dell'opera. E’ giunto il momento di far luce su un progetto nevralgico per lo sviluppo infrastrutturale, economico e turistico del nostro territorio”.