Cirillo: “Gli ultimi dimenticati a Torre del Greco, serve operazione trasparenza”

“L’assenza di servizi di assistenza per anziani, bambini, disabili e famiglie che vivono al di sotto della soglia di povertà nel comune di Torre del Greco deve vederci impegnati a ogni livello istituzionale.

C’è un’intera comunità che, da tempo ormai, invoca i progetti di welfare, sbandierati in campagna elettorale ma che non sono mai partiti o che si sono arenati in corso d’opera. Le categorie più deboli sono state escluse da qualunque genere di attività di sostegno. Persino i Puc, i progetti di pubblica utilità, che dovrebbero consentire a oltre duemila percettori di Reddito di cittadinanza di essere impiegati per potenziare i servizi pubblici, sono ancora fermi al palo. Oggi avremmo voluto capire, con il sindaco Giovanni Palomba e l’assessore alle Politiche sociali Antonella Esposito, quali sono le ragioni che hanno portato a non garantire più alcun servizio di assistenza agli ultimi. Purtroppo la loro assenza in audizione ci ha impedito di dare risposte ai cittadini”. Così il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Luigi Cirillo, a margine della seduta della Commissione regionale Politiche sociali, che ha annunciato di aver fatto richiesta di una nuova audizione per il primo cittadino di Torre del Greco da calendarizzare già nei prossimi giorni. “Ci sono amministratori – hanno commentato i consiglieri comunali M5S di Torre del Greco Santa Boriello e Vincenzo Salerno, presenti ai lavori della Commissione - a cui preoccupa più la pioggia che il destino dei più deboli. Il sindaco Giovanni Palomba ha pensato bene di snobbare l’audizione convocata sul tema in Commissione regionale Politiche sociali, adducendo come giustificazione le avverse condizioni meteo. Per Palomba il rischio di un raffreddore vale più della sofferenza di chi da troppo tempo è stato dimenticato e abbandonato a sé stesso”.