M5S, Ciarambino: “Formiche segnalate ai dirigenti per 5 giorni e De Luca si preoccupa del video”

“A furia di menzionare la Finlandia, De Luca si è convinto di viverci, al punto che anche oggi, a fronte di eserciti di formiche che sommergono pazienti intubati, degenti ricoverati sul pavimento, reparti nuovi di zecca che si allagano alla prima pioggia autunnale e un’emigrazione sanitaria ai livelli record, osa definire la sanità regionale un’eccellenza nazionale e internazionale.

E che il vero problema del San Giovanni Bosco è chi ha girato il video e non si è piuttosto preoccupato di segnalare la presenza di formiche agli infermieri. Eppure in queste ore si apprende che le formiche hanno camminato sul corpo di quella povera donna per 5 giorni, durante i quali tutti i pazienti di quel reparto hanno puntualmente segnalato la cosa a infermieri che per tre volte hanno relazionato la vicenda ai vertici del reparto e senza alcun riscontro. Più che condannare chi ha realizzato il video, De Luca dovrebbe mostrarsi grato e, lui che ne è il responsabile numero uno, dovrebbe evitare che le responsabilità ricadano esclusivamente sull’ultimo anello della catena”. Così la consigliera regionale del Movimento 5 Stelle Valeria Ciarambino. “Vista la solerzia con cui si è proceduto a sospendere medici e infermieri, costretti comunque a lavorare in condizioni disumane per le ataviche carenze di personale, bisognerebbe procedere all’immediata rimozione dei primi responsabili, ovvero il direttore generale della Asl Napoli 1, che solo oggi pare accorgersi che l’appalto per le pulizie del San Giovanni Bosco è in proroga da 15 anni, e il direttore di presidio, a cui sono in capo le competenze organizzative e l’attività di controllo sull’igiene, sulle carenze strutturali e sui turni del personale. Sono loro – sottolinea Ciarambino - primi a dover essere sanzionati e rimossi. Ed è quanto chiediamo in un ordine del giorno che sottoporremo domani all’aula del Consiglio, che ci aspettiamo sottoscrivano tutti i capigruppo, compresi quanti in questi giorni stanno cercando di nascondere la verità, arrivando addirittura a parlare di sabotaggio. L’unica verità che si vuol sabotare è lo stato disastroso in cui versa la sanità campana sotto la gestione De Luca”.