• Saiello (M5S): "Ospedale Incurabili, chiudono reparti"

    “Con la chiusura, lo scorso 14 dicembre, del reparto di maternità e del pronto soccorso ostetrico ginecologico dell’ospedale degli Incurabili si attenta al garantire l’assistenza sanitaria nel Centro storico di Napoli”.

  • Cirillo (M5S): "Monte Faito, fissare le priorità"

    “Per la gestione del Monte Faito ci sono tante criticità da risolvere da quello ambientale con il dissesto idrogeologico e il rischio frane, alla messa in sicurezza dell’area, al rilancio turistico, alla viabilità”.

  • Parco Verde, scellerata decisione di chiudere la scuola VivianI

    “C’è da far accapponare la pelle, a poche ore dagli arresti per traffico di droga effettuati al Parco Verde di Caivano, nel pieno dell’esplosione di una tragica esclation criminale di bande di giovanissimi camorristi, arriva l'assurda notizia della soppressione di una scuola di frontiera proprio al Parco Verde di Caivano”.  

  • Nuovi farmaci Epatite C, quali risorse dalla Regione?

    “Negli ultimi 3 anni si è registrato un cambiamento radicale delle prospettive di cura dell'Epatite C dato dall'introduzione di un farmaco il cui utilizzo sembra determinare la guarigione tra i 3 e i 6 mesi”.

  • Soppressione Arsan, stop alla formazione dei medici

    “Ponemmo in Commissione Sanità la questione di chi avrebbe assunto le funzioni dell’Arsan dopo la sua soppressione. Denunciammo il rischio caos e le tante criticità dell’operazione che puntualmente si sono verificate. Quella della mancata formazione dei medici è solo la prima, ne verranno altre”.

  • Emergenza 118, carenza di mezzi e risorse

    “Con l'audizione odierna come Commissione Trasparenza, abbiamo voluto dare rilievo alla rete delle emergenze e al 118, un ambito nel quale ci sono gravissime carenze di mezzi e risorse”.

  • Vertenza Dema, sopralluogo in azienda

    “Siamo al fianco ai dipendenti della Dema a rischio mobilità. La Dema è un'azienda nata a Pozzuoli e divenuta internazionale che lavora per l'indotto dell'aerospazio, sarebbe contraddittorio se la Regione abbandonasse una realtà dell'aerospazio dopo aver preso l'impegno di rilanciare l'intera filiera”.

  • Gori, Laboccetta non si presenta in Commissione Trasparenza

    “Laboccetta non è venuto in Commissione Trasparenza dove era stato convocato per spiegare la sua gestione della Gori".

  • De Luca, dominus di un sistema di potere granitico

    “Le ultime inchieste giudiziarie confermano ancora una volta quello che il Movimento 5 Stelle denuncia da sempre: Vincenzo De Luca è il dominus di un sistema di potere granitico costituito da un  ‘comitato politico affaristico’ che da Salerno ha allungato i suoi tentacoli sulla Regione Campania”.

  • Caos trasporti, si rischia la vita

    “Il deragliamento del  treno della Cumana altro non è che l'ennesima prova dello stato disastroso in cui versa il trasporto pubblico in Campania. Cosa aspetta la Giunta De Luca a porre rimedio e mettere in sicurezza i viaggiatori?”.

  • Commissione speciale Anticamorra a Barra

    “Finalmente si esce dai palazzi della politica e si va direttamente sui territori a rischio dove la camorra si vide e si vive. Il prossimo lunedì la Commissione Anticamorra, su richiesta del Movimento 5 Stelle, si riunirà nella sede della Municipalità di Barra-Ponticelli”.

  • Teoria gender, vergognosa mozione di Fratelli d'Italia

    “E' inammissibile  e vergognoso anche solo pensare di dover discutere della teoria gender, un tema consegnato oramai al passato, viste anche le ripetute rassicurazioni del ministro Giannini sull'argomento”.

  • Approvata mozione eolico in Irpinia e Sannio

    “Abbiamo ottenuto un’importante vittoria sull’eolico che ha un valore doppio grazie al voto unanime di tutte le forze presenti in Consiglio regionale della Campania e con la condivisione nel merito del presidente De Luca. La sospensione dei nuovi impianti eolici nei territori tra l’Irpinia e il Sannio e l’elaborazione di un piano energetico è un importante passo in avanti”.

  • No a centrale a Biomasse a Capaccio Paestum: approvato

    “Se fossi assessore alla Regione Campania e avrei  luoghi così belli come Paestum e Capaccio, li blinderei. Mi aspetto che la Regione dia un segnale forte e inequivocabile e impedisca la costruzione della centrale a biomasse”. 

  • Sportello cancro, approvata mozione

    “E’ indispensabile  fornire a chi si ammala di cancro, strumenti utili per sapere come e a chi rivolgersi. E’opportuno che sul sito istituzionale, la Regione Campania ci sia un'area dedicata  nella quale reperire ogni informazione sulle strutture oncologiche presenti nelle diverse province”.

  • 8 mila firme raccolte per gli Incurabili

    "I comitati ed i cittadini stamane mi hanno consegnato le circa 8mila firme raccolte in una petizone per chiedere la riapertura del reparto di maternità dell'ospedale Incurabili. Porterò all'attenzione della Giunta De Luca questa richiesta e chiederò con forza di fermare il progressivo svuotamento e chiusura dei presidi ospedalieri nel cuore di Napoli".

  • Regione salvaguardi il San Marzano Dop

    “I consumatori non vanno tratti in inganno, occorre salvaguardare la specificità del pomodoro San Marzano Dop”.

  • Nomina di Alfieri e il sistema di potere di De Luca

    “Non ci sorprende la nomina dell’impresentabile Franco Alfieri,  sindaco di Agropoli a consigliere per l’agricoltura e la pesca del presidente della Regione. De Luca continua a cesellare e costruire il suo sistema di potere, che da Salerno, mattone dopo mattone si sta estendendo in Campania”.

  • Ecoballe, da Angri fino a Pozzuoli

    “Troviamo assurda e insensata la richiesta di stoccare e imbarcare rifiuti speciali usando come punto di partenza il porto di Pozzuoli”.

  • Smaltimento amianto a condannati per disastro ambientale

    Dal punto di vista formale, il contratto, seppure sospeso e non firmato dal Comune di Napoli, con la Atr per lo smaltimento dell'Amianto a Napoli è regolare. Noi, però, chiediamo al presidente dell'Autorità Anticorruzione, Raffaele Cantone, se quell'azienda può essere considerata adeguata per smaltire l'amianto, visto che ne fa parte Giovanni Pellini, condannato per traffico di rifiuti”.