La denuncia M5S: "Autobus soppressi nella tratta Torre Annunziata-Pomigliano d'Arco"

Categoria: Archivio articoli

“Ci sono arrivate numerose segnalazioni e lamentele per la soppressione delle corse degli autobus da Torre Annunziata a Pomigliano d'Arco.

Sono le lamentele degli operai che lavorano nella zona industriale di Pomigliano d'Arco, dove sono situate eccellenze produttive dell'aerospazio e dell'automotive”. Maria Muscarà, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, ha presentato una interrogazione a risposta immediata rivolta al presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, che ha tenuto per sé la delega ai Trasporti.  “Al question time, però, non si è presentato e ha risposto l'assessore regionale ai Fondi europei, Serena Angioli - fa sapere Muscarà - Da lei abbiamo sentito delle parole che rasentano l'assurdo”. “Il problema è che in seguito alla soppressione di quelle linee, in molti tra i lavoratori hanno non poche difficoltà per recarsi a lavoro - sottolinea - e la Angioli ci ha comunicato che c'è addirittura il parere favorevole dell'Acam, l'agenzia regionale per la mobilità, per la soppressione dei bus in nome dell'efficientamento e della razionalizzazione dei costi, come se il servizio non fosse pubblico, ma di un'azienda privata interessata a fornire un servizio solo in virtù del profitto  che ne può derivare. Il servizio pubblico non deve seguire le logiche del profitto ma preoccuparsi di garantire il diritto alla mobilità ai cittadini, che in questo caso sono lavoratori che altrimenti non possono raggiungere il posto di lavoro”. “Ma l'Acam che ha espresso un parere favorevole, a nome di chi parla? Chi ascolta? - aggiunge - Noi abbiamo raccolto i numeri e le lamentele dei cittadini e, come annunciato all'assessore Angioli, siamo pronti a fornire i nostri dati perché il diritto alla mobilità non può essere negato”. “Dal governo regionale rappresentato dalla Angioli - conclude - abbiamo appreso l'intenzione di istituire un apposito  'Tavolo di riflessione' per valutare un nuovo programma di 'esercizio condiviso'. Benissimo, vorremmo esser successivamente informati di questo tavolo e avere i dati in possesso dell'Acam”.