M5S: “Il sistema Cesaro si sta finalmente sgretolando”

M5S: “Il sistema Cesaro si sta finalmente sgretolando”

“Rivelatosi quasi perfetto per un ventennio, il sistema Cesaro è oramai a un passo dallo sgretolarsi del tutto. Il plurieletto deputato berlusconiano Luigi è indagato per minacce a pubblico ufficiale aggravate dal metodo mafioso. Appena qualche giorno fa ai suoi due fratelli, Aniello e Raffaele, in galera per concorso esterno in associazione mafiosa, la Cassazione ha confermato la custodia in carcere.

leggi tutto

Ciarambino (M5S): “Leonardo, un’eccellenza del Sud da rilanciare con concrete azioni di sostegno”

Ciarambino (M5S): “Leonardo, un’eccellenza del Sud da rilanciare con concrete azioni di sostegno”

“Abbiamo avuto la possibilità, questa mattina, di toccare con mano una vera e propria eccellenza non solo del nostro territorio regionale, ma dell’intero tessuto produttivo nazionale. Grazie alla disponibilità del management della Leonardo Spa, abbiamo effettuato un sopralluogo all’interno dello stabilimento di Pomigliano d’Arco del polo aerospaziale.

leggi tutto

Viglione (M5S): “Recupero e riutilizzo farmaci inutilizzati, via libera in Commissione alla nostra p…

Viglione (M5S): “Recupero e riutilizzo farmaci inutilizzati, via libera in Commissione alla nostra proposta di legge”

“Con l'approvazione nella seduta odierna della Commissione Sanità della proposta di legge del Movimento 5 Stelle in materia di recupero e reimpiego di medicinali inutilizzati, abbiamo messo un importante tassello nella costruzione di una norma fondamentale ai fini del contenimento della spesa farmaceutica della Regione Campania e del contrasto alla povertà sanitaria.

leggi tutto

M5S: “Incendi, l’Ufficio lotta antifrode Ue apra un procedimento contro la Regione Campania”

M5S: “Incendi, l’Ufficio lotta antifrode Ue apra un procedimento contro la Regione Campania”

“La Commissione Ue solleverà con la Regione Campania la questione della valutazione dei 77 milioni di euro di Fondi Ue impegnati per la realizzazione di 242 progetti per la prevenzione di incendi boschivi, calamità naturali ed eventi catastrofici sul proprio territorio, per segnalare all’Olaf (l’Ufficio lotta antifrode dell’Unione Europea) il presunto uso fraudolento degli stessi fondi da parte dell’amministrazione De Luca”.

leggi tutto

Università di Fisciano, rischio concorso truffa

Università di Fisciano, rischio concorso truffa

“Sei mesi fa, alla luce di interrogazioni del Movimento 5 Stelle alla Camera e alla Regione Campania, denunciammo pubblicamente quello che aveva tutte le caratteristiche di un concorso truffa per l’assegnazione di un posto di professore di prima fascia in Sistemi elettrici per l’energia all’Università di Fisciano.

leggi tutto

Prevenzione incendi, dai fondi regionali esclusi molti comuni devastati dai roghi del 2017

Prevenzione incendi, dai fondi regionali esclusi molti comuni devastati dai roghi del 2017

“Nel suddividere per ‘zone’ i comuni che potranno accedere ai contributi previsti dal piano di prevenzione incendi, la Regione Campania ha commesso un errore grossolano. Non ha tenuto affatto conto dei territori devastati dai roghi nell’estate del 2017.

leggi tutto

M5S: “De Luca ordina, Picarone esegue e calpesta lo Statuto. Ora il Collegato non è più urgente”

M5S: “De Luca ordina, Picarone esegue e calpesta lo Statuto. Ora il Collegato non è più urgente”

“Rispettoso degli ordini del suo governatore e coerente con atteggiamenti di arroganza che caratterizzano lo stesso presidente della Regione Campania che lo ha messo a capo della Commissione Bilancio, Franco Picarone non ha smentito se stesso neppure questa volta.

leggi tutto

Ciarambino (M5S): “La Regione cerca una casa da 50mila metri quadrati, ma è proprietaria di 1.200 fa…

Ciarambino (M5S): “La Regione cerca una casa da 50mila metri quadrati, ma è proprietaria di 1.200 fabbricati”

“Titolare di un patrimonio immobiliare che annovera oltre 1.200 fabbricati, con una spesa sul groppone che supera i dieci milioni di euro l’anno per il fitto di stabili occupati da uffici regionali, con un introito di appena 557mila euro per le strutture di proprietà concesse in locazione, la Regione Campania oggi si è messa addirittura a cercare casa.

leggi tutto

Cirillo (M5S): “Crollo di visitatori alle Ville di Stabia, si lavori a un piano per la valorizzazion…

Cirillo (M5S): “Crollo di visitatori alle Ville di Stabia, si lavori a un piano per la valorizzazione”

“E’ necessaria una pianificazione più certosina per il rilancio dell’immenso patrimonio storico-culturale della Regione Campania.

leggi tutto

Cammarano (M5S): “Aiuti per territori colpiti da siccità, la Regione discrimina il Calore”

Cammarano (M5S): “Aiuti per territori colpiti da siccità, la Regione discrimina il Calore”

“Per la Regione Campania esistono agricoltori di serie A e agricoltori di serie B. O non si spiegherebbe come mai, alla luce di analoghe richieste per danni subiti alle colture dalla siccità nel 2017, sullo stesso territorio della provincia salernitana, sono state fatte valutazioni completamente diverse sulla stima percentuale dei danni”.

leggi tutto

Ciarambino (M5S): “Dalla Vanvitelli 75 milioni per servizi in appalto alle agenzie interinali”

Ciarambino (M5S): “Dalla Vanvitelli 75 milioni per servizi in appalto alle agenzie interinali”

“Ancora una volta siamo costretti a denunciare un caso, l’ennesimo, di sperpero di risorse pubbliche e di utilizzo di procedure che nulla hanno a che vedere con i criteri di trasparenza tanto decantati dall’amministrazione regionale.

leggi tutto

Saiello (M5S): “Esposti all’amianto e condannati a lavorare fino alla morte”

Saiello (M5S): “Esposti all’amianto e condannati a lavorare fino alla morte”

“In Campania sono oltre quattro milioni e trecentomila le tonnellate di amianto o di materiali contenenti amianto che andrebbero rimosse. Nello stesso territorio regionale, si calcola un tasso di mortalità per patologie connesse alla presenza di amianto che nel solo 2016 ha fatto registrare 600 decessi (100 per mesotelioma, 200 per tumore polmonare e 300 per altre patologie tumorali).

leggi tutto

Saiello (M5S):“De Luca come Scajola. Un parco auto e una casa vista Colosseo a loro insaputa”

Saiello (M5S):“De Luca come Scajola. Un parco auto e una casa vista Colosseo a loro insaputa”

“La storia del parco auto pronto ad essere acquistato a insaputa di De Luca è ancora più paradossale se si pensa che il decreto è datato 18 dicembre e che la revoca sia stata annunciata il 28.

leggi tutto

Saiello (M5S): “De Luca dice no alle proposte anti casta, ma si regala un nuovo parco auto blu”

Saiello (M5S): “De Luca dice no alle proposte anti casta, ma si regala un nuovo parco auto blu”

“Doveva essere il suo cadeau di Natale per assessori, fidati consiglieri e una eletta schiera di dirigenti. Siamo costretti a rovinargli la sorpresa, svelando che nella sua magnanimità De Luca ha deciso di investire 200mila euro di soldi pubblici per rinnovare il parco “auto blu” di palazzo Santa Lucia”.

leggi tutto

Ciarambino (M5S): “Onoranze funebri, delibera De Luca decreta il fallimento di centinaia di imprese”

Ciarambino (M5S): “Onoranze funebri, delibera De Luca decreta il fallimento di centinaia di imprese”

“Non consentiremo il fallimento di centinaia di imprese in Campania per effetto di una decisione della giunta De Luca che ha l’unico obiettivo di creare un oligopolio nel settore delle onoranze funebri, con tutti i rischi che ne derivano in un settore tanto delicato.

leggi tutto

Bilancio. M5S: “Abbiamo scelto di batterci in aula per ciascuno dei nostri emendamenti”

Bilancio. M5S: “Abbiamo scelto di batterci in aula per ciascuno dei nostri emendamenti”

“Alla inagibilità politica e al clima di totale autarchia da parte di chi persevera nei suoi tentativi di imbavagliare un legittimo dialogo, abbiamo risposto con le armi della discussione democratica, provando a far valere diritti oggettivi su ciascuno degli emendamenti a nostra firma.

leggi tutto

Malerba (M5S): “Semplificazione, da due anni presentiamo proposte vere puntualmente bocciate”

Malerba (M5S): “Semplificazione, da due anni presentiamo proposte vere puntualmente bocciate”

“Non ci sorprende che il consigliere Moxedano non sia troppo presente a se stesso in questo periodo, occupato com’è a fare da cassa di risonanza per De Luca.

leggi tutto

Ciarambino (M5S): “Psicoterapia, i pazienti dei centri convenzionati trasferiti dalla Regione nelle …

Ciarambino (M5S): “Psicoterapia, i pazienti dei centri convenzionati trasferiti dalla Regione nelle liste di attesa”

“Da tempo, attraverso un’interrogazione al governatore della Campania e con una nota inviata ai direttori generali delle Asl, stiamo chiedendo alla Regione a che punto sia il processo di organizzazione dei trattamenti di psicoterapia, dopo la decisione di internalizzare questo servizio.

leggi tutto

M5S: "Mani sullo statuto. Nasce monarchia De Luca"

“Il Consiglio viene del tutto esautorato delle sue prerogative, con l'approvazione in commissione del testo di legge che modifica lo Statuto, De Luca accentra tutto nelle sue mani”.

Valeria Ciarambino, capogruppo del Movimento Cinque Stelle del Consiglio regionale della Campania, commenta così l'approvazione in Commissione Affari istituzionali della proposta di legge, voluta e spinta da Vincenzo De Luca, che modifica lo Statuto, ossia la “carta costituzionale” del Consiglio regionale. Poi toccherà al Regolamento. “Il capo potrà decidere di far arrivare in aula provvedimenti senza che sia dato il tempo di discuterli in commissione né di emendarli, e magari ponendovi pure il voto di fiducia - sottolinea - si tratterà così di un potere assoluto rispetto al quale né le opposizioni né la stessa maggioranza potranno intervenire. Se questa legge scellerata dovesse passare servirà informare e mobilitare le piazze, attivandosi per promuovere un referendum”. “E' sconcertante che una legge che imbavaglia il Consiglio venga proposta da un consigliere regionale: almeno De Luca si assumesse la responsabilità di proporla a sua firma. E invece la maggioranza, in maniera assolutamente servile rispetto al volere del capo, si è approvata questo provvedimento che riduce fortemente le prerogative delle Commissioni e del Consiglio - attacca - Quando il capo porrà la fiducia la maggioranza dovrà rispondere: 'Sì'. In caso contrario, il Consiglio verrebbe sciolto. Quando poi il capo vorrà l’urgenza, i provvedimenti arriveranno direttamente in aula e l’opposizione non potrà apportare modifiche migliorative, né potrà farlo la stessa maggioranza. Inoltre potendosi porre la fiducia su tutte le materie considerate strategiche contenute nel Def, di fatto si consente che la fiducia possa essere posta su tutto. Questa è la monarchia regionale che De Luca vuole instaurare in Campania, la Delucrazia”.  “Tutta la maggioranza allineata ha votato favorevolmente rispetto al testo di modifica - afferma Luigi Cirillo, componente della Commissione Affari Istituzionali - E questo significa che quando il presidente pone la fiducia, in caso di voto contrario, si va tutti a casa: capite che potere e che pressione può così esercitare il presidente sulla sua maggioranza. Il problema è che manca la discussione, è tutto accentrato nelle mani di un solo uomo, di De Luca, che deciderà tutto, senza considerare minimamente le posizioni del Consiglio”. Per Cirillo, “altro punto critico è quello che riguarda una procedura di urgenza introdotta, a tutti gli effetti, a 360 gradi”. “Vengono dati soli 15 giorni entro cui un provvedimento, se non è stato discusso e licenziato dalla Commissione competente, passa direttamente in Consiglio per la discussione e votazione del testo, venendo così meno le prerogative della Commissione stessa, che è il vero luogo istituzionale in cui avviene il confronto e in cui i testi di legge vengono migliorati anche col contributo delle opposizioni”. Gennaro Saiello, componente della stessa Commissione evidenzia che “ancora una volta De Luca e la sua maggioranza invece di pensare alle esigenze reali dei campani, pensa a rafforzare il suo controllo sulla sua stessa maggioranza, di cui evidentemente non si fida”. “L'intenzione di De Luca è mettere le mani sulle regole per accentrare tutto nella sua persona - conclude - Poiché è per modificare lo statuto è richiesta una doppia votazione, ci opporremo con qualsiasi mezzo a nostra disposizione per poter arginare e scongiurare questo pericolo per la democrazia campana. La battaglia per difendere la democrazia che il M5S sta portando avanti a livello nazionale, ora dovremo portarla in Regione Campania”.

banner56

banner67

banner newsletter nuovo

tirendibanner

banner

soccorso anti equitalia

bannermobasta

voto pulito1

garanzia giovani sos banner

rousseau

dove viene acqua

zero waste